Nvidia sta praticando il viral marketing eticamente?

Immagine 15.png

Via consumerist, boing boing, the social customer manifesto, apprendo che in questo periodo Nvidia, leader mondiale nella produzione di schede grafiche per computer, sta sotto il fuoco incrociato di innumerevoli blogs e utenti, che l’accusano di praticare marketing virale non etico.

Circa una settimana fa infatti si è levata la voce di Consumerist in favore di quanti lamentavano che AEG, nota agenzia PR di cui Nvidia è cliente, avesse inseminato diversi siti “gaming and PC enthusiast” con le opinioni favorevoli di utenti assoldati attraverso prodotti Nvidia gratis.

Come tutte le fonti che vi ho indicato tengono a sottolineare, non si ha ancora la certezza che la notizia sia vera al 100%, sta di fatto che il buzz negativo intorno a Nvidia si è creato. D’altro canto risultano deboli anche le misure adottate dalla stessa Nvidia per arginare la situazione.

Questa vicenda ancora una volta dimostra quanto, nella blogosfera, le bugie hanno le gambe corte.

One Response to “Nvidia sta praticando il viral marketing eticamente?”

  1. fluido » Blog Archive » Codice etico della Word of Mouth Marketing Association Says:

    […] Il caso Nvidia e quanto scrivono e-fluentials e Venturini mi hanno stimolato ad approfondire il tema “etica e word of mouth marketing”. Di seguito, quindi, vi propongo la traduzione in italiano dei principi fondamentali del codice etico preparato dalla WOMMA. […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: