Archive for March, 2006

internet e le Donne in europa

March 28, 2006

Secondo una ricerca della European Interactive Advertising Association (EIAA), dal 2003 ad oggi, in Europa, il numero di ore passate online dalle donne è aumentato del 63%, mentre per gli uomini si registra un aumento del 54%. L'internet è il media più in crescita tra quelli utilizzati dalle donne europee.

071505.gif

Che uso fanno le donne dell'internet?

  • scambiano opinioni sui blogs
  • fanno la spesa online
  • comunicano in maniera più efficiente attraverso l'istant messenger

Questi le tipologie di siti più visitati dalle donne europee:

071506.gif

E' molto migliorata nelle donne, in questi ultimi 3 anni, la comprensione del media internet e delle tecnologie ad esso collegate, oggi infatti il 60% delle donne europee utilizza la banda larga, una percentuale molto alta se confrontata con il 17% del 2003:

071507.gif

fonte emarketer 

Advertisements

l’ipod è proprio spaziale…

March 28, 2006

ipod_ad_space.jpg

Via boakes.org, scopro che Apple sta costruendo nel deserto australiano una mega installazione /advertising dell'ipod visibile dallo spazio….

Comunque sia…, comunque vada….., eccezionale operazione di marketing….che dite "conversational marketing"?

Rejoice (P&G) Bangkok-Thailandia

March 27, 2006

Immagine 111.png

Immagine 26.png

user generated media culture + mash up + viral marketing

March 27, 2006

Immagine 31.png

New Line Cinema, la casa di produzione di "take the lead" il nuovo film di Antonio Banderas, ha scelto DMC, l' agenzia di Justin Kirby (autore del libro: connected marketing) per lanciare il film attraverso strategie di marketing non-convenzionale.

La strategia è incentrata sul mash-up. Ovvero una speciale tecnica (illegale?) di remixaggio di documenti video e/o audio. E' stato infatti realizzato un "trailer video mash-up" virale con immagini e suoni sapientemente remixati dal famoso trio di VJ: Addictive TV. Sono previsti altri due trailer realizzati da Eclectic Method e DJ Second Nature.

L'aspetto interessante della campagna riguarda la natura virale del trailer, appena uscito infatti si è diffuso non solo per tutta la rete (youtube.com) con ampio eco sui blogs ma anche off-line, il trailer infatti è "suonato e proiettato" in molti dance club europei e statunitensi.

Vi segnalo inoltre che sull'istant-site del film, potrete cimentarvi anche voi nel cosiddetto mush-up, attraverso questo tool, il "mush maker".

Immagine 43.png

via brandrepublic

opportunità di lavoro: junior lucky bastard

March 27, 2006

Immagine 110.png

eccezionale opportunità professionale per i consumer=producer.

55dsl, nota azienda produttrice di street-style wear, offre a chiunque dimostri di saper maneggiare con abilità e creatività una telecamera , la possibilità di andare in giro per il mondo spesato, a filmare luoghi, situazioni, persone ed esperienze.

Il materiale raccolto verrà pubblicato sul sito di 55dsl.

durata dell'impiego: 55 giorni…naturalmente.

Interessante operazione di recruiting e coinvolgimento degli utenti…very grassroot!

 

 

shopping + social bookmarking community

March 22, 2006

stylehive-graphic.png
Stylehive è la nuova social bookmarking community che si propone di fare per lo shopping, i trends e i prodotti, ciò che Digg e Newswine hanno fatto per le news.

Stylehive, permettendo agli utenti che vi accedono di condividere indirizzi, opinioni, commenti su prodotti, anteprime trends e lifestyles, mira ad essere un punto di riferimento e di aggregazione virtuale per gli utenti.
Questi ultimi, grazie a Stylehive, possono diventare veri e propri influenti trendsetters in settori quali: bellezza, moda, design….

E in tutto questo le aziende del settore cosa ci guadagnano?
Un posto (stylehive) dove monitorare, influenzare, ed osservare “emerging style trends”

via emilychang

Consumer Engagement….ovvero……..

March 22, 2006

“Engagement significa illuminare un prospect con l’idea della marca attraverso il contesto che lo circonda”

“L’Engagement, dal punto di vista della ricerca, è momentaneo e deriva dall’emozione” comparato con i precedenti parametri quali awareness e recall, che sono a lungo termine e si fondano sulla razionalità.

L’ Engagement avviene all’interno del consumatore, non all’interno del canale/mezzo attraverso cui il messaggio passa.
Tutti i sistemi di misurazione che esistono oggi sono “media-metrics”:
• ratings
• readership
• listenership
• click-trough rates.
Quello di cui abbiamo bisogno oggi è una metodologia per determinare in che modo il targeted prospect è connesso, in che modo è “engaged” con l’idea della marca”

Joe Plummer, chief research officer dell’Advertising Research Foundation

per approfondimenti: the new york times

Coca Cola + Consumer Generated Content + You Tube

March 20, 2006

Immagine 25.png

Quiz

Questo spot virale è stato realizzato:

  1. da un utente qualsiasi “così per sport”?
  2. da un utente qualsiasi e poi venduto alla Coca Cola?
  3. dall’agenzia di pubblicità della Coca Cola?
  4. da un dipendente della Coca Cola in pausa pranzo?

The new marketing toolkit

March 17, 2006

Via l’immenso Steve Rubel due chart di Forrester Research che parlano da sole.

Picture 1-69.png

e poi ancora…..

Social Computing-tm-1.jpg

Advercasting

March 17, 2006

Dopo Vidcasting, Vodcasting, Podcasting ………eccolo è arrivato! l’Advercasting….
Ogni giorno nasce un termine nuovo, un’abbreviazione nuova, insomma, secondo me, le solite forzature del mondo 2.0.
Sarebbe interessante sentire l’opinione di un sociologo/linguista/…. anzi se avete materiale al riguardo segnalatemelo pure grazie!

Comunque questo post nasce dopo aver letto questi 2: Micropersuasion e Webjungle
E questi due signori parlano di cose serie!

Advercasting perchè? Advertising+pod/vod/vid/videocasting indica il trend, in atto in questi ultimi tempi, di comprimere nel formato per Ipod (MPEG 4 e H.264) gli spot pubblicitari per la TV, in modo tale che possano essere fruiti dagli utenti in qualsiasi momento, ON DEMAND!

ecco due links per giocare un pò:

Steve Rubel afferma che questo è solo l’inizio, il possimo passo da parte degli advertisers sarà di utilizzare i loro video podcasts per incoraggiare gli utenti a co-creare e partecipare. Per esempio cosa accadrebbe se Nike invitasse la community di YouTube a remixare i suoi video podcast per crearne di nuovi? E se li incoraggiasse poi a votarli? E se affidasse al vincitore la regia del nuovo spot TV di Nike?

Roland Hachmann afferma invece che il prossimo passo sarà servire gli spot TV agli utenti via feed RSS, in modo tale che siano sempre automaticamente aggiornati sulle novità.


Comunque la pensiate ricordate soltanto una cosa: i canali di fruizione dell’advertising stanno cambiando! Nuovi media gratuiti consentono la visione dei contenuti on-demand ed in condizioni di mobilità!