Ecco i brand più soggetti al Word of Mouth

Immagine 1.png

Millward Brown ha appena rilasciato uno studio che analizza quali sono i brand “più discussi” tra i consumatori.
La ricerca è stata condotta su un campione di 190.000 consumatori in 21 nazioni diverse, ha per oggetto 2.000 brand globali appartenenti ai seguenti settori di mercato:

  • birra
  • fast food
  • automobili
  • carburanti
  • banche
  • carte di credito
  • assicurazioni.

Come conferma l’84% degli intervistati, la birra si presta ad essere la tipologia di brand piu’ consigliato agli amici, seguono di poco i prodotti di bellezza per la cura della pelle e del corpo.

Tuttavia dal sondaggio emerge anche che i consumatori non solo discutono dei lati positivi dei brand ma anche di quelli negativi. Ad esempio, Heineken in Inghilterra, occupa una posizione vulnerabile, solo il 25% dei suoi clienti ne parla bene (contro il 40% dei bevitori di tutti i tipi di birra), e più del doppio dei suoi clienti rispetto alle altre marche di birra non la raccomanderebbe.

Le assicurazioni hanno un tasso di “talkability” del 62%, le carte di credito del 55%. Il settore bancario (tradizionale) e quello assicurativo sono quelli che si prestano maggiormente ad essere bersagliati dai commenti negativi della gente, spesso per la scarsa qualità dei loro servizi e prodotti.
L’eccezione, in questo settore, è rappresentate dalle banche on-line, che per convenienza, qualità del servizio e orario continuato sono raccomandate positivamente dal 56% dei clienti. (contro il 23% dei clienti di banche tradizionali)

In Giappone, Toyota è raccomandata per qualità e sicurezza dal 65% dei consumatori, Mitsubishi solo dal 2%.
In Germania, Italia, Spagna e Taiwan, Nokia è il brand di cui più si “discute” tra i consumatori.
Le prime 10 word of mouth brands in inghilterra sono: Pret A Manger, Toyota, Café Direct, Monsoon, Douwe Egberts, Samsung, Carte Noire, Virgin Mobile, Nokia.

Le prime dieci top brand per nazione sono:

  • Danimarca: Telmor
  • Tailandia: AIS

via contagiousmagazine

One Response to “Ecco i brand più soggetti al Word of Mouth”

  1. » Positive Conversations Says:

    […] Certo i mercati sono conversazioni e chi lo nega Ma nel nostro settore è vero anche il contrario ! LE CONVERSAZIONI SONO MERCATI Dall’ottimo Fluido leggo di una interessantissima ricerca svolta da MillwarBrown circa i maggiori brand oggetti di “conversazione” in 21 paesi. Sorvolo sul fatto che sul sito di MB non ci sia cenno alla ricerca per concentrarmi su alcuni aspetti importanti. Le birre costituiscono il maggiore argomento di conversazione, mentre le banche e le assicurazioni faticano ad emergere, tranne che per i servizi online, molto apprezzati dagli utenti. In alcuni paesi il brand “maggiormente chiacchierato” è di origine locale (Olanda, Giappone, Russia, Korea … ) in Italia invece è NOKIA. 09 Marzo 2006 – G. Arnesano in Buzz-News […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: