..e c’era bisogno di andare a Barcellona!…direte voi

Foto_051806_013.jpg

Sì dico io! Confermo che partecipare a questo tipo di conferenze arricchisce sempre, dal punto di vista professionale e umano. Anche se…., sebbene la caratura di alcuni degli speaker presenti alla conferenza fosse di indubbio prestigio, ritengo sia stata fatta troppa teoria e poca pratica (al contrario di quanto è avvenuto ad Orlando qualche mese fa).

Ad essere sincero, i momenti che ho apprezzato di più, sono stati quelli "a chiusura lavori" passati a discutere con i partecipanti dei reciproci progetti portati avanti nei rispettivi paesi di origine. Una delle domande che più ci siamo posti durante le nostre discussioni è stata: "what's next?"….meglio"cosa succederà dopo la sbornia di video virali, contenuti generati dai consumatori….ecc..?"

Nessuna risposta ovviamente, qualche ipotesi e indizio che vorrei condividere con voi attraverso le frasi "celebri" dei miei appunti:

  • " people brand themselves by the friends they have in the network"
    Mark Kingdon, ceo di organic, sul perchè la dodge caliber, ha già così tanti amici (2.136) su myspace, a soli 2 giorni dal lancio della campagna.
  • " buy advertising space to build a momentum/buzz, before seeding a campaign on myspace"
    Mark Kingdon, ceo di organic, su come generare l'aspettativa tra gli utenti, prima di utilizzare un social networks come myspace
  • " good content will rise to the top, bad content not!"
    Mark Kingdon, ceo di organic, in merito a questo spot e alla sua posizione nella graduatoria di youtube
  • "really ask permission to engage users in a community like facebook"
    Mark Kingdon, ceo di organic, sul futuro dell'advertising nei prossimi 5 anni…
  • "WOM communications are structured as story"
    Suresh Sood, University of Technology, Sydney
  • " a consumer comes to know a brand by creating a story of herself/himself"
    Suresh Sood, University of Technology, Sydney
  • "the created story brings the different parts of herself into a whole"
    Suresh Sood, University of Technology, Sydney
  • "unsolicited consumer stories help brands build advertising"
    Suresh Sood, University of Technology, Sydney
  • "word of mouth is the SOCIAL CURRENCY"
    Dave Balter, ceo BzzAgent, sul perchè alle persone piace essere Buzz Agent
  • "the long term future?: Specialized networks of communicators!"
    Dave Balter, ceo BzzAgent, sul futuro…
  • "best practice in wom marketing: baking marketing into the product"
    john moore, brandautopsy

10 Responses to “..e c’era bisogno di andare a Barcellona!…direte voi”

  1. Gianluca Arnesano Says:

    Come dire che i mercati sono conversazioni.

    Bel reportage … con dei cronisti così mi spiace un po’ meno non essere venuto.

    Un caro saluto
    Gianluca

  2. Stefano Vitta Says:

    Per sentire cose nuove è necessario andare a conferenze che non ci interessano. Io, per esempio, non sono mai riuscito a mangiare nei coffee break, impegnato ad inseguire personaggi ai quali fare domande specifiche o anche solo per conoscerli😉

  3. Kiko Hattori Hanzo Says:

    Un saluto al bravo Fluido, magico reporter delle più interessanti conferenze mondiali. Hey Fluido, una cosa non hai riportato: la serata a Casa Camper con i ninja, andrea riccio e Fernando di 6 grados. Amaca in camera, spuntini a tutte le ore e musica da paura. Io personalmente sto parlando solo di questo a tutti… Mi sa che Camper lo sa fare il word of mouth in stile mediterraneo!

  4. fluido Says:

    Grazie Gianluca.
    Stefano hai ragione.
    Mirko aspetto con impazienza prossimo brainstorming “mediterraneo”!

  5. Gianluca Arnesano Says:

    Infatti .. direi che il buon Fluido con la scusa che non sa se vale al pena andare fin lì .. poi le conferenze se le fa tutte🙂 certo che se si perde il lato camper-bagordi sarà necessario ritirargli il Pass.

    Mirko .. non è che Camper vi da due pesetas per palarne così bene😛 ?
    PS: noi si porta 44 pianta larga.

    un abbraccio
    Gianluca

  6. aLEX Says:

    Grande Fluido! Ci vediamo giovedì sera se sei in giro, devo restituirti l’accendino😉 Un abbraccio

  7. aLEX Says:

    Mi rendo copnto che non siamo stati chiarissimi, ma credo che la nostra relazione fosse stato un tentativo di rispondere alla fatidica domanda: “what’s next?”….meglio…”cosa succederà dopo la sbornia di video virali, contenuti generati dai consumatori….ecc..?”

    …meditate gente

  8. fluido Says:

    Alex, “il troppa teoria e poca pratica” non era rivolto anche alla vostra presentazione, che anzi ho trovato interessantissima e “lungimirante” (vedi mio post sul sul 1° forum del marketing mediterraneo)…forse (col rischio di sembrare un pò campanilista) una delle migliori..ed anzi aspetto con impazienza di poterne discutere con voi con calma…
    a presto

  9. Icecards Blog - The Buzz and Viral around Icemedia » 10 consigli per ottenere il massimo dalla vostra campagna di viral marketing Says:

    […] Sembra prevedere quanto scritto da Osvaldo Adinolfi di Edelman ed anche da Fluido circa il 2° convegno sul Word of Mouth Marketing tenuto a Barcellona qualche settimana fa. E sembra in linea con la blogpolemica nata sul blog di Maurizio. […]

  10. Icecards Blog - The Buzz and Viral around Icemedia » International word of mouth conference, Amsterdam. Says:

    […] per il fatto chehe dopo la precedente, deludente edizione di Barcellona … non è presente nessun […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: